Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Assistenza sanitaria

L’Australia ha un livello di strutture sanitarie generalmente molto elevato, con costi, anche per le strutture pubbliche, non comparabili per i nostri standard italiani. Un Accordo tra Italia e Australia garantisce a tutti i cittadini italiani – per i primi 6 mesi dall’ingresso sul Territorio australiano con un visto temporaneo (per turismo o WHV, ad esempio) – l’accesso al servizio sanitario pubblico australiano senza il pagamento di alcuna spesa in caso di ricoveri ospedalieri (non sono inclusi i medici generici, le visite specialistiche e l’uso delle autoambulanze).

Per accedere a questo servizio occorre dimostrare di essere residenti in Italia, mostrare la propria tessera sanitaria italiana e il passaporto, presso uno degli sportelli del Medicare (www.medicareaustralia.gov.au). Il diritto ai 6 mesi di copertura è valido nuovamente in caso di secondo ingresso nel Paese, ma non in caso di soggiorno ininterrotto. Si consiglia vivamente, per soggiorni superiori ai 6 mesi di stipulare una assicurazione privata che copra le spese sanitarie (per maggiori informazioni, www.privatehealth.gov.au).