This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Ciclone tropicale "Debbie" - Aggiornamento 28.03.2017

Date:

03/28/2017


Ciclone tropicale

Il nord del Queensland e' attualmente interessato dall'arrivo del ciclone tropicale "Debbie", di intesita' di 4 su 5 (massimo grado di potenziale distruttivita'). Nelle zone maggiormente colpite dai fenomeni metereologici di carattere estremo, da Ayr a Cape Hillsborough (nell'area di Townsville, fino al nord di Mackay, incluse le isole Whitsundays), vengono registrati venti di forza superiore ai 160km/h, con raffiche superiori ai 200km orari, fino ad un massimo di 260km orari. Forti mareggiate sono altresi' presenti ovunque sul litorale, in particolare nelle zone sopra citate.

Dalla notte sono state registrate interruzioni nei principali servizi (elettrecita' e telefonia, sia mobile che fissa). I principali aeroporti della zona sono chiusi fino a nuovo avviso.

Si raccomanda ai connazionali residenti, o comunque presenti in zona, di attenersi scrupolosamente alle indicazioni delle Autorita' locali, rimanere al sicuro in abitazioni idonee o strutture alberghiere, di non mettersi in viaggio fino a quando le Autorita' locali non abbiano decretato la fine dell'emergenza. Si consiglia, altresi', di seguire l'evoluzione della forte perturbazione sul sito del Bureau of Metereology (BOM) al seguente link: http://www.bom.gov.au/cgi-bin/wrap_fwo.pl?IDQ20023.html

Per maggiori informazioni sulle corrette procedure da seguire se presenti nelle zone interessate: www.disaster.qld.gov.au

In caso di immediata assistenza chiamare "000" (triple zero, i servizi di emergenza locali) o, in caso di danni o altre informazioni relative alle conseguenze del ciclone conttattare i servizi predisposti dalle Autorita' locali allo 132 500. I servizi di emergenza hanno dichiarato che non potranno dare seguito a richieste di assistenza nell'immediato.

I servizi radiofonici locali dell'emittente ABC forniscono aggiornamenti in tempo reale sull'evoluzione del ciclone.


3451