Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Assenso dell'altro genitore

 

Assenso dell'altro genitore

Per il genitore di figli minori (coniugato, convivente, separato, divorziato o genitore naturale) che richieda il rilascio del proprio passaporto o del passaporto per il proprio figlio è necessario l'assenso dell'altro genitore. L'atto d’assenso dell'altro genitore, obbligatoriamente datato e firmato, deve essere recente e comunque con data non anteriore ai 6 mesi dal momento della formulazione dell’istanza per il passaporto in questione.

L'altro genitore potrà firmare l'assenso in Consolato (il funzionario consolare autenticherà la firma).

Se l'altro genitore è un cittadino dell’Unione Europea ed è impossibilitato a presentarsi per firmare la dichiarazione di assenso, potrà inviare per posta o per e-mail o ancora affidare all’altro genitore richiedente il modulo di assenso firmato allegando una fotocopia del documento d’identità con firma chiaramente visibile (per il confronto delle firme) e data.

I cittadini dei Paesi extra-UE che non possono firmare l'assenso in Consolato hanno la facoltà di firmare l'atto d'assenso davanti a un qualsiasi notaio australiano, che provvederà all'autentica della loro firma apponendo il proprio sigillo notarile. Il documento con la firma e il sigillo del notaio dovrà poi essere fatto legalizzare dal DFAT mediante apposizione di apostìlle. Solo a quel punto, e non prima, potrà essere validamente presentato in Consolato.

Se l’altro genitore cittadino extra-UE si trovi, anche in via temporanea, in Italia o in Paesi terzi, l'atto d'assenso deve essere trasmesso in Consolato, prima della restante documentazione, con le seguenti modalità:
per l'Italia, tramite la Questura di zona;

per Paesi terzi, tramite la nostra Ambasciata o Consolato competente per territorio.

In caso di decesso di uno dei genitori occorre presentare una copia del certificato di morte.


3630